La saggezza millenaria dell'Ayurveda

BENESSERE INTERIORE E BELLEZZA ESTERIORE
L’Ayurveda è una scienza terapeutica molto completa, utilizzata da più di 5000 anni in India, ma è anche una filosofia e uno stile di vita. Dal sanscrito ayur = “vita” e veda = “scienza” o “conoscenza”. L’Ayurveda porta alla scoperta di sé secondo le esigenze individuali. Questa scienza rivela l’interconnessione tra la pelle, tutti gli elementi del nostro corpo e i processi vitali che sono il fisico, il mentale, l’emozionale e lo spirituale. L’Ayurveda considera l’intera persona e si focalizza sul riequilibrio dell’individuo creando armonia. In origine, furono i grandi saggi dell’Himalaya, che osservando la natura elaborarono il concetto dei cinque elementi di base da cui il concetto dei tre Dosha: Vata, Pitta e Kapha. Infatti, l’Ayurveda distingue tre tipi di costituzioni individuali secondo i tre dosha e le loro combinazioni.

L’obiettivo dell’Ayurveda è quello di raggiungere l’equilibrio e l’armonia specificamente per ogni persona grazie ad abitudini, sapori, erbe, aromi, musica, massaggi e trattamenti adatti a coinvolgere i cinque sensi tali da garantire l’equilibrio dei Dosha della propria costituzione di base. Anche i cosmetici devono conformarsi agli stessi principi per ottenere i risultati duraturi desiderati.

Lakshmi in particolare ha realizzato una linea cosmetica assolutamente straordinaria unendo la saggezza dell’Ayurveda, dell’Aromatologia e della Naturopatia alle conoscenze cosmetologiche più avanzate, ai prodotti naturali biologici e agli oli essenziali. Lakshmi non tratta solo i problemi in superficie, ma offre trattamenti, prodotti e metodi per riequilibrare la persona sia a livello fisico che mentale, trattando il problema alla radice, per creare e mantenere una pelle radiosa, sana, vitale e vellutata come seta.

Le tre tipologie di pelle secondo la conoscenza Ayurvedica:

VATA: La pelle Vata tende ad essere sottile, secca e disidratata. Nei casi più gravi, la pelle può dare prurito, desquamare e screpolarsi.

PITTA: La pelle Pitta è più sensibile, colore rossastro o eccessivamente lentigginosa con la tendenza a irritazioni, a eruzioni cutanee e a couperose.

KAPHA: La pelle Kapha tende a essere spessa, grassa con pori dilatati ed eccessi di sebo, soprattutto su guance, naso e fronte e predisposta all’acne.

The message will be closed after 20 s
Ajax Loading