APRILE DOLCE DORMIRE

L’Ayurveda risponde con trattamenti energizzanti per ricaricarci di energia e vitalità

Siamo in primavera, secondo i principi della Ayurveda, questa è la stagione in cui il dosha kapha (umore corporeo legato alle qualità di umidità, freddezza, untuosità, lentezza, staticità …) aumenta nel corpo umano portando ad un ristagno di liquidi, ad un rallentamento del metabolismo e ad una stasi in generale. Per dare una risposta a questo stato di inerzia l’Ayurveda propone dei trattamenti specifici, uno di questi è il Garshan, un percorso che prevede massaggi a secco con guanti di seta grezza, utilizzo di fanghi drenanti, metodiche che stimolano la circolazione ed eliminano le tossine.
La scelta dei quanti di seta grezza è legata al fatto che durante il massaggio il loro utilizzo non irrita la pelle ma altresì la riscalda, la leviga, elimina le cellule morte migliorandone l’aspetto.
Il massaggio Garshan è indicato per tutti i casi in cui il dosha Kapha si trova in situazioni di notevole squilibrio e dove sono presenti sintomi come sensazione di pesantezza, accumulo di adiposità e cellulite, ristagno di liquidi, rallentamento del metabolismo. Grazie alle sue manualità caratterizzate da frizioni su tutto il corpo, il massaggio Garshan ha un effetto energizzante e stimolante sia sul metabolismo che sulla circolazione sanguigna e linfatica.
Se a questi trattamenti viene abbinata una corretta alimentazione che contrasti il dosha Kapha, e cioè riducendo il consumo di tutti i cibi dal gusto dolce, acido e salato e favorendo cibi dal gusto amaro, pungente e astringente, si avrà un favoloso effetto che andrà a contrastare gli inestetismi e a prevenirli.